L’Associazione

Anna Pancirolli, scomparsa il 29 dicembre 2000 all’età di ventiquattro anni, aveva trovato nel teatro-laboratorio una ragione di vita e di resistenza al male che l’aveva colpita.

Il teatro per Anna non era solo rappresentazione e spettacolo ma soprattutto quotidiana ricerca, partecipazione, cultura e medicina per lo spirito.
L’Associazione Amici di Anna, costituita nel 2001, è il frutto della collaborazione tra coloro che hanno avuto modo di vivere accanto ad Anna e di
conoscerla: i suoi familiari, gli amici, insieme al regista Silvio Castiglioni, già direttore artistico del Festival di Sant’Arcangelo.
L’Associazione, per aiutare a far diventar realtà i sogni di altri giovani, come Anna faceva negli anni difficili della sua malattia, ha istituito la Borsa Teatrale Anna Pancirolli, rivolta a promuovere quel teatro che Anna aveva scelto quando era entrata in “Anabasi – Laboratorio di ricerca espressiva” organizzato dal Teatro CRT di Milano, un teatro fatto più di idee e di visioni che non di show.
A questo proposito l’Associazione premia le migliori opere prime di giovani autori/attori, selezionati da un bando di concorso. Nel 2003 è stato anche istituito il premio a latere Enea Ellero dedicato al “Teatro Sociale“.
Nel 2004 la Borsa Teatrale Anna Pancirolli ed il Premio Speciale Enea Ellero acquistano una cadenza biennale.
A partire dal 2006 unitamente all’erogazione della Borsa e del Premio Speciale, l’Associazione con il progetto “La Borsa o la vita?” si impegna ad agevolare il percorso professionale degli spettacoli vincitori cercando di fornire loro una visibilità reale e il più possibile professionale.
Questo impegno si concretizza nella stagione successiva alla premiazione, rappresentando per più giorni gli spettacoli vincitori presso un riconosciuto teatro milanese, accompagnandoli ogni volta da incontri mirati ad approfondire le forme e i modi di produzione/distribuzione del teatro dei gruppi emergenti.

Edizione 2022 / FINALISTI

PROGETTI FINALISTI

Preferisco il rumore del mare – Compagnia BALT (Milano)
Quando le porte delle case resteranno di nuovo aperte – Simone Corso (Modena)
Pe’ na lisca ‘e lino – Ri.Te.Na Teatro (Napoli)
C’è tempo – Compagnia Oderstrasse (Milano)
Gramsci Gay – Matteo Gatta (Milano)
Apnea – Compagnia Effemera Teatro (Napoli)

Le finali si terranno al Teatro Edi Barrios’ (Piazza Donne Partigiane – 20142 Milano) domenica 29 maggio 2022.

 


 

PROGRAMMA DELLE SEMIFINALI
25, 26 e 27 marzo 2022 – Teatro Edi Barrio’s
Piazza Donne Partigiane – 20142 Milano

25 marzo 

ore 11.00: La diva – Carola Lafuenti (Milano)
ore 11.45: Ne possiamo parlare? – Silvia Guerrieri / Miriam Moschella (Milano)
ore 14.30: Barby e Ken – Compagnia Teatro La Fuffa (Treviso)
ore 15.15: È tutta una farsa – Giulia Marchesi (Milano)
ore 16.00: Preferisco il rumore del mare – Compagnia BALT (Milano)
ore 16.45: David’s Crash – Francesca Gabucci (Pesaro)
ore 17.30: Quando le porte delle case resteranno di nuovo aperte – Simone Corso (Modena)
ore 18.15: Buio sfrenato – Compagnia Cartocci sonori (Bologna)

26 marzo 

ore 11.45: Pe’ na lisca ‘e lino – Ri.Te.Na Teatro (Napoli)
ore 14.30: Bella Verona – Compagnia Elvira Scorza (Napoli)
ore 15.15: C’è tempo – Compagnia Oderstrasse (Milano)
ore 16.00: Nnaca. Breve storia d’un abbandono – Compagnia Gian Luca Bonagura (Torre del Greco)
ore 16.45: Barattoli – Compagnia del Ricalcolo (Milano)
ore 17.30: Verde Rame – Compagnia Pars Construens (Parma)
ore 18.15: X – Compagnia L.A: Dramawart (Palermo)

27 marzo 

ore 12.00: Gramsci Gay – Matteo Gatta (Milano)
ore 14.30: Itria – Vuci e lamentu – Compagnia B.D.P. Young (Messina)
ore 15.15: Raminghi – CUT Trieste (Trieste)
ore 16.00: Il Milione – Gabriele Zagnoni (Zola Pedrasca, BO)
ore 16.45: La voix critique – Compagnia Raizes Teatro (Palermo)
ore 17.30: Apnea – Compagnia Effemera Teatro (Napoli)
ore 18.15: Be my guest – Monia Baldini (Arezzo)

 


 

BANDO DI CONCORSO PER LA BORSA TEATRALE ANNA PANCIROLLI 
Anno 2022-XIII Edizione 

Bando completo
Dichiarazione di Impegno

ATTENZIONE!
Le candidature sono da inviare all’indirizzo email borsapancirolli22@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Anna Pancirolli, scomparsa il 29 dicembre 2000 all’età di ventiquattro anni, aveva trovato nel teatro-laboratorio una ragione di vita e di resistenza al male che l’aveva colpita.

Il teatro per Anna non era solo rappresentazione e spettacolo ma soprattutto quotidiana ricerca, partecipazione, cultura e medicina per lo spirito.
L’Associazione Amici di Anna, costituita nel 2001, è il frutto della collaborazione tra coloro che hanno avuto modo di vivere accanto ad Anna e di
conoscerla: i suoi familiari, gli amici, insieme al regista Silvio Castiglioni, già direttore artistico del Festival di Sant’Arcangelo.
L’Associazione, per aiutare a far diventar realtà i sogni di altri giovani, come Anna faceva negli anni difficili della sua malattia, ha istituito la Borsa Teatrale Anna Pancirolli, rivolta a promuovere quel teatro che Anna aveva scelto quando era entrata in “Anabasi – Laboratorio di ricerca espressiva” organizzato dal Teatro CRT di Milano, un teatro fatto più di idee e di visioni che non di show.
A questo proposito l’Associazione premia le migliori opere prime di giovani autori/attori, selezionati da un bando di concorso. Nel 2003 è stato anche istituito il premio a latere Enea Ellero dedicato al “Teatro Sociale“.
Nel 2004 la Borsa Teatrale Anna Pancirolli ed il Premio Speciale Enea Ellero acquistano una cadenza biennale.
A partire dal 2006 unitamente all’erogazione della Borsa e del Premio Speciale, l’Associazione con il progetto “La Borsa o la vita?” si impegna ad agevolare il percorso professionale degli spettacoli vincitori cercando di fornire loro una visibilità reale e il più possibile professionale.
Questo impegno si concretizza nella stagione successiva alla premiazione, rappresentando per più giorni gli spettacoli vincitori presso un riconosciuto teatro milanese, accompagnandoli ogni volta da incontri mirati ad approfondire le forme e i modi di produzione/distribuzione del teatro dei gruppi emergenti.